Arredamento Mantova
Torna indietro

La Gift Guide di Devincenti Multiliving!

Anche quest’anno è arrivato il Natale e per chi come noi ama il Design ma non sa mai cosa regalare (o regalarsi) abbiamo creato questa pratica guida ai regali!

Poltrona D.154.2 di Molteni: la poltrona – farfalla di Gio Ponti

L’elegante poltrona D.154.2 fu disegnata da Gio Ponti per Villa Planchart, la residenza che l’architetto italiano progettò nel 1953 per i collezionisti Planchart. La villa, ritenuta da Gio Ponti come “Opera maestra”, fu concepita per integrarsi nel paesaggio circostante: l’edificio ricorda le forme di una farfalla che, dopo aver attraversato l’Oceano Atlantico, si posa dolcemente sulla cima della collina che sovrasta Caracas. Anche le linee svasate della poltrona D.154.2 ricordano questa immagine. Oggi la bellissima seduta viene prodotta da Molteni con scocca in poliuretano rigido e controscocca in poliuretano morbido completato da un cuscino rivestito in un’ampia gamma di tessuti.

Lampada Toio di Flos: la prima donna

Achille e Pier Giacomo Castiglioni devono essersi particolarmente divertiti. Lo si capisce dai loro capolavori ed è evidente anche in questa lampada da terra chiamata Toio progettata nel 1962. A chi può venire in mente (se non a loro) di prendere un faro (vero) di un’automobile americana da 300 watt, sorreggerlo con uno stelo cromato esagonale sul quale sono fissati passanti di una canna da pesca che contengono il filo elettrico esterno.
Toio è una icona, ha un carattere fortissimo che monopolizza l’attenzione: chiunque entri in una stanza dove c’è una Toio, statene certi si avvicinerà a questa per guardarla! Toio è la protagonista, anche da spenta fa parlare di sé e da accesa emette un fascio di luce, tipico dei fari delle automobili, che accarezza la parete fino al soffitto ed è impossibile non esserne attratti.

Nathalie di Flou: un letto con i fiocchi

Progettato da Vico Magistretti nello stesso anno in cui è nata la Flou, Nathalie ha rappresentato un’innovazione non solo tipologica, ma formale e strutturale, in cui letto, accessori e biancheria si integravano in un unico progetto. Ancora oggi rimane il capostipite di un nuovo modo di dormire, l’archetipo del letto tessile moderno imbottito e sfoderabile: un genere che si colloca al di sopra degli stili e delle mode, risultando compatibile con arredi sia moderni che classici. Un vero e proprio passepartout divenuto in breve uno standard.

Chester Moon di Baxter: bellezza lunare

Il divano Chester Moon, con il suo inconfondibile stile Made in Italy, è uno dei divani più famosi e apprezzati delle collezioni Baxter. L’elegante trapuntatura lavorata esclusivamente a mano, copre interamente il divano creando un effetto di luci e ombre unico.
Confortevole al tatto grazie alla morbidissima pelle, scelta attentamente, proprio per risaltare l’eleganza del capitonné, segno di artigianalità e grande capacità manifatturiera. Elemento d’arredo, di design ma anche un pezzo d’arte senza tempo, elegante, moderno, e classico contemporaneamente.

Piroscafo di Molteni: esatto, proprio Lui!

Il piroscafo è una metafora perfetta degli anni ’90. La nave solca gli oceani, è l’era della globalizzazione!
Aldo Rossi e Luca Meda disegnano una vera e propria architettura, una grande facciata scandita dal ritmo regolare delle finestre e ispirata alla facciata della sede della Regione Umbria a Perugia. Piroscafo è un versatile e raffinato magazzino domestico: libreria nello studio, vetrina in soggiorno, madia in cucina.

Questi sono solo alcuni spunti, potremmo andare avanti per giorni interi a raccontarvi quali oggetti di Design possono essere il regalo perfetto!

Perché ognuno di questi racconta una storia e a sua volta può entrare a far parte di un’altra storia: la vostra.